Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

Il test italiano per il permesso soggiorno ue di lungo periodo

Livello A2 italiano per il permesso UE di lungo periodo

Quando si abita in un paese che non è quello di origine, la conoscenza adeguata della lingua del paese ospitante è importante e può essere certificata secondo vari livelli. Per quanto riguarda gli stranieri che vivono in Italia, tutti possono fare richiesta di una certificazione di conoscenza della lingua a livello A2.

Tale richiesta in alcuni casi è obbligatoria, perché è collegata al rilascio del Permesso di Soggiorno CE, quindi diventa fondamentale per coloro che risultano soggiornanti di lungo periodo. La classificazione della conoscenza della lingua italiana A2 rientra nel Quadro Comune di Riferimento Europeo (QCRER).

Che cosa devono dimostrare di conoscere della lingua italiana i cittadini stranieri che necessitano di un livello di conoscenza A2 certificato?

Essi devono dimostrare di poter capire e di saper utilizzare frasi di uso comune.

Occorre dimostrare la conoscenza della lingua italiana a livello A2 e lo si può fare in diversi modi. Di seguito sono indicati i vari percorsi:

Tramite gli Enti Certificatori riconosciuti per il rilascio della certificazione della conoscenza dell’italiano a livello A2 e, tali enti, riconosciuti dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, sono:

l’Università per Stranieri di Perugia, l’Università per Stranieri di Siena, l’Università degli Studi di Roma Tre, la Società Dante Alighieri;

Tramite i crediti maturati con l’accordo di integrazione previsto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per stranieri che entrano per la prima volta in Italia, tali crediti permettono il riconoscimento del livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore ad A2;

Tramite il possesso di un titolo di studio conseguito in Italia, che sia in Scuola Media, Superiore oppure Laurea Universitaria;

Tramite la dimostrazione che si sta frequentando un corso di studi in un università italiana, che sia statale oppure non statale ma legalmente riconosciuta, un dottorato oppure un master universitario;

Tramite la frequentazione di un corso di italiano presso uno dei Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) al termine del quale venga rilasciato un titolo che attesti la conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore ad A2 del QCER;

Tramite il superamento del test di conoscenza della lingua italiana livello A2.

In generale, i cittadini stranieri che vogliono presentare la domanda, per il Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, non necessariamente devono sottoporsi al test di italiano a livello A2, possono farlo a prescindere dal loro livello di conoscenza della lingua.

Invece il test diventa fondamentale e necessario per chi si avvicina al momento di presentare la domanda per il rilascio del Permesso di Soggiorno UE e non è ancora in possesso delle certificazioni sopra enunciate.

Comunque tutti i cittadini stranieri interessati alla certificazione possono sottoporsi liberamente al test.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *